Le “Favole in libertà” di CosmoTeatro approdano a Ruda

con Nessun commento

Per il quarto appuntamento della rassegna INSEGUI LA TUA STORIA apre le porte Palazzo Antonini Belgrado a Saciletto di Ruda (UD), dove martedì 11 luglio (ore 21.00) la compagnia Cosmoteatro di Cividale del Friuli presenta lo spettacolo “Favole in libertà”. L’attore protagonista Cosimo De Palma riprende le tematiche care a Gianni Rodari come il coraggio della scoperta, la capacità di critica, la libertà, la solidarietà. Il tutto attraverso la parola e l’uso di pochi oggetti.

INSEGUI LA TUA STORIA per più di un mese (27 giugno – 1 agosto) anima l’estate di bambini e famiglie del territorio isontino con spettacoli, laboratori e incontri con gli autori. Il progetto vede capofila il Comune di Romans D’Isonzo, con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia e la partnership di CaRiGo e Tiare Shopping. Da quest’anno gode della direzione artistica di Francesco Accomando con l’associazione culturale vicentina Cikale Operose. I Comuni coinvolti nel progetto sono Romans D’Isonzo, Farra, Medea, Ruda, Mariano Del Friuli, Bagnaria Arsa, Fiumicello, Moraro, Villesse, Šempeter.

 

Cosmoteatro

FAVOLE IN LIBERTÀ
…il Signor Cosimo racconta le favole del Signor Gianni Rodari

di e con Cosimo De Palma

 

Lo spettacolo è liberamente tratto dalle favole di Gianni Rodari. L’attore gioca a raccontarle attraverso l’uso di pochi oggetti. Sulla scena prendono vita personaggi che raccontano la propria storia: Martino, Brumilde, Frugolò, il vecchio signore e Pinocchio …ma non quello che conosciamo tutti, bensì un altro Pinocchio che si era fatto tutto da sé. Attraverso le favole il narratore richiama alcuni valori importanti: il coraggio della scoperta, la capacità di critica, l’importanza della libertà, il senso della convivenza, la pace, la solidarietà. Il leit-motiv rimane coerente con l’idea dell’autore: le favole divertono anche se non finiscono sempre con una bella festa

 

 

INFORMAZIONI

cell. 339 4238228

www.facebook.com/inseguilatuastoria/

 

Lascia una risposta